SELEZIONE MIELI RARI

REYNOUTRIA JAPONICA

Miele autoctono, di innegabile pregio e rarità, prodotto nel mese di Settembre nelle pianure lungo le rive del fiume Sesia. La produzione di questo Miele uniflorale è molto limitata e circoscritta in aree dove le condizioni climatiche, all’ epoca della fioritura, consentono l’ attività delle api. Dal colore decisamente scuro, con tonalità rossicce.Dal sapore caratteristico, dolce, di mandorla ,con una nota rinfrescante. Aroma corposo, persistente, elegante.

Periodo di raccolto: Settembre
Zona: Piemonte/Lombardia
Altitudine: 100 metri

Abbinamenti: indicato l’ abbinamento con formaggi stagionati ,Castelmagno e Parmigiano o semplicemente assaporato in purezza su una fetta biscottata.
In cucina: ottimo sciolto nel latte caldo. Unito a burro e zucchero, potete creare una golosa glassa per caramellare crostate e frutta.

MELATA

Miele di media intensità, dal profumo caldo, con un retrogusto delicatamente persistente e sapido. Il sapore ricorda quello della frutta essicata,del malto, della frutta cotta, dei datteri.Colore marrone scuro, penetrante e dalla densità corposa, di lenta cristallizzazione.

Periodo di raccolto: Luglio
Zona: Piemonte/Lombardia
Altitudine: 0 – 300 metri

Abbinamenti: per la sua complessità aromatica si accompagna ottimamente a formaggi di medio impasto, formaggi asciutti, non troppo grassi.
In cucina: l’aroma maltato lo rende interessante insieme al latte caldo e nella preparazione di biscotti e pasta frolla.

TARASSACO E CILIEGIO

Miele di colore giallo carico e di veloce cristallizzazione, resta avvolgente nella sua consistenza cremosa e piacevole al palato, con reminescenze toffee. Di media dolcezza, esprime di base sentori di frutta secca, in particolare di mandola per la presenza del Ciliegio. Il finale e’ quasi pungente, rivelando essenze che rimandano agli infusi di camomilla, di radici aromatiche, caratteristiche del Tarassaco.

Periodo di raccolto: Aprile
Zona: Piemonte
Altitudine: 0 – 300 metri

Abbinamenti: si sposa molto bene con formaggi di media e lunga stagionatura, come asiago e grana, e con formaggi di pasta morbida, robiola e caprini.
In cucina: ottimo su macedonie di frutta e miscelato a yogurt bianco. Consigliato nella pasta all’uovo delle tagliatelle.

AILANTO

Prodotto in quantità molto ridotte, miele detto anche albero del paradiso, presenta un’amabile complessità floreale che lo rende un miele di ampia piacevolezza, in grado di soddisfare i palati più esigenti. Di colore giallo dorato carico di riflessi ambrati, al gusto presenta richiami precisi di uva moscato, di Tè alla pesca e di frutta esotica.

Periodo di raccolto: Giugno
Zona: Lombardia
Altitudine: 0 – 300 metri

Abbinamenti: si sposa bene con l’acidità di formaggi freschi. Ottimo con macedonie e gelati con frutta o alla frutta, riuscendo ad armonizzare anche varietà di sapori diversi.
In cucina: ideale per preparazioni a base di nocciole. Consigliato per caramellare un’ananas flambè. Ottimo con l’aneto per la marinatura di una ricciola fresca o del salmone.